Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
14 aprile 2019

Chievo-Napoli, Ancelotti: "Vittoria che toglie pressione. Arsenal? Così possiamo batterli"

print-icon

L'allenatore azzurro dopo il 3-1 di Verona: "Un risultato che ci toglie pressione. La squadra sta soffrendo, il gruppo è sano ed è importante stare uniti". Giovedì l'Arsenal al San Paolo: "Ci servirà l'aiuto dei tifosi, dovremo giocare più in verticale. Milik? Attaccante top"

CHIEVO-NAPOLI 1-3: GOL E HIGHLIGHTS

SERIE A: RISULTATI -  CLASSIFICA - CALENDARIO

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

3-1 a Verona: il Napoli condanna alla Serie B il Chievo, rimanda la festa Scudetto della Juventus e prepara al meglio la sfida di giovedì prossimo contro l’Arsenal. Una prestazione convincente per gli azzurri, che ora potranno concentrarsi sull’Europa League: “Avevamo molto peso addosso - ha spiegato Carlo Ancelotti nel post partita - Tant'è che in gara c'è stata molta attenzione, molta applicazione, ma anche molto timore. Non eravamo sciolti. Poi il gol di Milik ha sistemato tutto”. Segnali importanti dalla squadra, che sabato si è riunita spontaneamente: “I giocatori si riuniscono tutti i giorni a Castel Volturno - ha aggiunto Ancelotti - Soffrono tutti in questo momento, è importante stare tutti uniti. Questo è un gruppo molto sano, che ha vissuto un momento particolare. Ora dobbiamo focalizzarci sull'Arsenal, tutti insieme. Mi aspetto grande aiuto da parte del Napoli pubblico e ci proviamo con tutte le nostre energie”.

"Milik attaccante top. Ecco come affrontare l'Arsenal"

L’allenatore azzurro ha poi spiegato che la formazione anti-Arsenal è ancora da decidere: “Scegliere è sempre difficile - ha detto - Lo era anche oggi. Volevo mettere una formazione affidabile da un punto di vista caratteriale, perché ci potevano essere degli scompensi, come accaduto ad Empoli, dove avevo cambiato tanto. C’è stata un po' di difficoltà nel recupero, perché abbiamo giocato e viaggiato. Ma la squadra ha reagito bene. Sarà difficile scegliere la formazione. ma ce la farò”.  Sulla gara di Londra: “Siamo stati sorpresi nella fase iniziale da questa pressione che non ci permetteva di uscire palla al piede. L'errore fatto è insistere nell'uscita, quando in realtà si poteva andare in verticale. Al ritorno l'Arsenal sarà meno aggressivo. Nella seconda parte le abbiamo avute le possibilità. Al ritorno dovremo giocare molto in verticale”. E sulla possibilità di vedere in campo Insigne, Mertens e Milik insieme contro i Gunners… “È possibile. Arek? Non ha giocato tutte le partite, visto che nella prima parte della stagione l'ho preservato molto: ha numeri impressionanti che lo mettono tra i top attaccanti”, ha concluso.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi